0575 639278

Percorso e diagnostica

Il percorso con la coppia

Primo contatto con il Centro

Il primo approccio al Centro è in genere telefonico e può prendere avvio da una richiesta di prestazione specialistica formulata dall’utente stesso, dal medico di medicina generale o dallo specialista. Le coppie possono contattare il Centro per:

– avere informazioni sulla programmazione (non ci sono liste di attesa);
– richiedere una visita privata o in forma convenzionata;
– conoscere i costi;
– ricevere informazioni e rassicurazioni.

 

Prima visita

Quando la coppia si presenta al Centro, dopo aver ricevuto la Carta dei Servizi e firmato il consenso al trattamento dei dati personali, viene presa in carico dal ginecologo e dallo psicologo del servizio che raccolgono elementi anamnestici e diagnostici al fine di accertare la fattibilità e l’appropriatezza della cura. Dato che i pazienti spesso arrivano al Centro da zone anche molto lontane, si cerca di far venire la coppia al Centro il minor numero di volte possibile, anche per ridurre gli eventuali disagi lavorativi. Al termine della visita il medico richiede:

Seconda Visita

Il medico  valuta gli esami prescritti nel corso della prima visita ed indirizza la coppia alle prestazioni di PMA in base al percorso più appropriato  ( I°, II° o III° livello) richiedendo esami propedeutici al trattamento ritenuto  opportuno.

Terza Visita

Nel corso della terza visita, controllati gli esami, si procede all’assegnazione del protocollo terapeutico personalizzato ed alla programmazione di tutte le successive fasi del trattamento di PMA.

 

Isteroscopia

L’isteroscopia è una procedura che può essere puramente diagnostica e quindi eseguibile a livello ambulatoriale oppure chirurgica allo scopo di risolvere una patologia dell’utero.

L’isteroscopia consiste nell’inserire attraverso l’orifizio cervicale una sottile ottica (isteroscopio) all’interno dell’utero. Grazie alla visione diretta della cavità uterina è possibile individuare alterazioni e patologie che sfuggono alla normale visita ginecologica.

Sempre tramite l’isteroscopio, è possibile intervenire chirurgicamente per rimuovere le eventuali patologie evidenziate.

 

 

Spermiogramma

Lo spermiogramma è un esame che consiste nella valutazione macroscopica e microscopica del liquido seminale.

Il liquido seminale è sensibile a diversi fattori tra i quali:

  • uso di particolari farmaci (es. antibiotici, antinfiammatori);
  • periodi recenti di febbre alta;
  • scorrette abitudini di vita (stress, uso di alcol, fumo, sostanze stupefacenti ecc.);
  • giorni di astinenza sessuale non corretti (un’astinenza prolungata può provocare una riduzione della motilità mentre un’astinenza breve può provocare una riduzione della concentrazione);
  • errata raccolta del liquido seminale.

 

Riserva ovarica

Rivestono un ruolo di fondamentale importanza nell’ambito dello studio dei fattori che possono essere alla base di condizioni di infertilità/ipofertilità femminile e possono essere eseguiti in diversi momenti del ciclo mestruale.

 

I dosaggi che vengono eseguiti presso il nostro Centro sono:

  • FSH – L’ormone follicolo-stimolante è una sostanza prodotta dalla ghiandola ipofisaria che attraverso il circolo sanguigno raggiunge le ovaie stimolando la crescita e la maturazione dei follicoli ovarici.
  • AMH – l’ormone antimulleriano è un marcatore prezioso della riserva ovarica che può facilitare la progettazione della vita riproduttiva futura della donna.
  • 17-beta ESTRADIOLO è un ormone prodotto dalle cellule della parete del follicolo ovarico. La sua produzione è stimolata dall’azione dell’ormone follicolo-stimolante (FSH), ed è direttamente proporzionale al numero ed alle dimensioni dei follicoli. Il suo dosaggio a livello basale ha importanza nell’ambito della definizione della riserva ovarica.

 

Consulenza genetica

Il Centro, come previsto dalla legge 40 e dal DGR. 114 del 18/02/2008 della Regione Toscana, indirizza le coppie che decidono di intraprendere un percorso di procreazione medicalmente assistita alla consulenza di un medico specialista in Genetica Medica. La consulenza genetica ha l’obiettivo di arrivare ad una definizione diagnostica più accurata dell’infertilità ma anche di informare circa il rischio riproduttivo della coppia.

 

La consulenza genetica è finalizzata a:

  • Valutare  la storia clinica della coppia;
  • Prospettare la strategia diagnostica più idonea;
  • Illustrate le procedure, le percentuali di successo, i rischi correlati al trattamento e i costi.